Dote Unica Lavoro- Lavoratori autonomi privi di partita IVA


 
 

Regione Lomabrdia ha ampliato la platea dei destinatari della misura Dote Unica Lavoro ai lavoratori autonomi privi di partita IVA particolarmente colpiti dalle restrizioni imposte per contenere il contagio del Covid-19.

Le agevolazioni consistono nell’assegnazione di un contributo di € 1.000 lordi una tantum a titolo di indennità di partecipazione, aderendo ad uno dei percorsi erogati nell’ambito di Dote Unica Lavoro.

Il contributo sarà erogato al netto delle trattenute fiscali, poiché è equiparabile al reddito da lavoro dipendente.

 

BENEFICIARI

Possono usufruire della dote e dell’indennità connessa:

– i lavoratori autonomi ex art. 2222 del Codice Civile con contratto di lavoro occasionale o per la cessione dei diritti d’autore con rapporti di collaborazione esonerati da un contratto in forma scritta, possono accedere alla misura producendo la notula di pagamento e la dichiarazione del datore di lavoro o, alternativamente, l’autodichiarazione del lavoratore con tipologia di prestazione fornita e il periodo effettuato

– i lavoratori parasubordinati con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto, ai sensi del D.Lgs. n. 81/2015, dovranno produrre copia del contratto scritto, qualora lo stesso non sia tracciato sul sistema informativo regionale

– tutti coloro che sono iscritti ad una cassa di previdenza autonoma fermo restando gli altri requisiti già previsti dalla misura

 

AZIONI

Per accedere alla misura, sono previste due fasi:

• Fase 1 – Presentazione della domanda di Dote Unica Lavoro (fino alle ore 12 del 30 aprile 2021).
La domanda, presentata a un nostro operatore delle politiche attive del lavoro, include la programmazione di un percorso di politiche attive (servizi al lavoro e/o servizi formativi) e la manifestazione dell’interesse a ricevere il contributo da parte della persona.

• Fase 2 – Presentazione della domanda di contributo (fino alle ore 12 del 30 giugno 2021).
La domanda di contributo va presentata dopo aver svolto una parte del percorso programmato, rappresentata da almeno 10 ore di servizi a processo al lavoro e/o alla formazione. La domanda si presenta attraverso la piattaforma bandi online.

 

IMPORTANTE per la Fase 2 (da realizzare solo dopo aver avviato la Fase 1):

1. L’accesso al sistema informatico per la presentazione della domanda potrà essere effettuato esclusivamente dal lavoratore privo di Partita IVA che intende richiedere il contributo con due modalità alternative:

  • tramite identità digitale SPID;
  • tramite Tessera sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) con PIN dispositivo. Per ottenere il PIN occorre rivolgersi agli enti che hanno richiesto di poter erogare tale servizio, elencati al seguente link: sportelli rilascio PIN.

2. Non è possibile accedere tramite credenziali di accesso (nome utente e password).

3. Si accede come “cittadini” alla fase di compilazione della domanda.

4. Occorre preventivamente verificare la correttezza dell’IBAN da inserire in domanda, per consentire l’effettivo accredito del contributo, contattando eventualmente la propria filiale di credito.

 

AFFIDATI A SOLCO BRESCIA

Per richiedere informazioni o presentare la domanda di Dote Unica Lavoro contatta Solco Brescia, operatore accreditato a Regione Lombardia per i servizi al lavoro e la formazione.

Sede Brescia e Ospitaletto:

030 2979613

agenzialavoro@solcobrescia.it

 

Sede Gardone Val Trompia:

030 891 6666

agenzialavoro.gardonevt@solcobrescia.it

 

Sede Darfo Boario Terme:

0364535601

agenzialavoro.darfobt@solcobrescia.it

 

Sede Montichiari:

030 9961886

agenzialavoro.montichiari@solcobrescia.it